08/04/2014 Roccadaspide - Accelerazione della spesa. Il Presidente della Giunta Regionale Caldoro incontra i sindaci - Città di Roccadaspide

Vai ai contenuti

Menu principale:

08/04/2014 Roccadaspide - Accelerazione della spesa. Il Presidente della Giunta Regionale Caldoro incontra i sindaci

Notiziario

Scritto da Angela Sabetta il 8 aprile 2014
per

<< Il vero baluardo sono le amministrazioni locali piccole e medie. Da questo territorio sono giunte proposte e argomenti seri e strumentali. Il nostro tessuto è fatto da tanti sindaci e non da pochi che si sentono infallibili>>.  Così il presidente della Regione Stefano Caldoro a margine dell’incontro tenutosi ieri sera presso l’aula consiliare di Roccadaspide su iniziativa del sindaco Girolamo Auricchio. Caldoro ha annunciato lo stanziamento di ulteriori fondi per riequilibrare la distribuzione delle risorse. << Non capisco l’atteggiamento di taluni sindaci che parlano a sproposito – ha tuonato Caldoro – considerato che i Comuni al di sopra dei 50.000 abitanti hanno ricevuto delle cifre sproporzionate. Pensassero a spendere meglio i soldi piuttosto. Anzi bisogna ancora di più riequilibrare lo stanziamento dei fondi ai piccoli e medi Comuni>>. Caldoro ha poi annunciato la possibilità di un’ulteriore accelerazione della spesa. << Stiamo studiando con il Governo – ha aggiunto Caldoro – e l’Europa  un programma speciale sulle scuole per un’altra misura dell’accellerazione della spesa da investire per laboratori scolastici, efficienza energetica e sicurezza>>. Caldoro si è soffermato sulla sanità :  << Non ci sono le risorse per l’ospedale unico ma nel frattempo si riduce l’offerta sebbene il fabbisogno resta ugulae. Il mio impegno è che sarà costituito un tavolo tecnico dove discutere di alcuni presidi ospedalieri. Per l’area del Sele non è detto che la strada sia quella decisa con il Decreto 49>>. Rassicuraziuoni anche sulla Forestazione:<< E’ una spesa che non è stata mai messa in bilancio ma nella quota di indebitamento. Nel 2010 non c’era la copertura di 600 milioni di euro. Abbiamo usato quello che era rimasto in cassa coprendo le spese con altri progetti ottenendo 60 milioni annuni fino al 2015. Non è abbastanza dobbiamo trovare altri fondi>>.

 
free counters
Cerca
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu